a. imprese

attraverso  la capacità imprenditoriale locale, intesa come capacità di incrementare le risorse produttive endogene dei territori, promuovere la diversificazione delle attività economiche (anche a partire dal patrimonio architettonico esistente); 

 

b. cultura e turismo

attraverso l’attrattività dei territori, intesa come capacità di incrementare attività culturali e turistiche innovative, che valorizzino in maniera integrata ed ecologica le risorse locali (il patrimonio architettonico e quello ambientale insieme);

 

c. ambiente

attraverso la qualità e quantità dell’ambiente naturale presente, delle sue risorse, della biodiversità o di sistemi agro-forestali ad alto valore naturalistico, sistemi verdi territoriali, corridoi ecologici, ecc.

 

d. popolazione

attraverso la qualità di vita della popolazione locale, i servizi e le infrastrutture pubbliche essenziali.